Come stimolare la creatività nei bambini?

“La creatività, nel senso di ragionamenti nuovi, arditi, originali e liberi, consta di tre componenti: l’aspetto intellettuale (la capacità di produrre idee), l’aspetto motivazionale (la disposizione a farsi venire in mente qualcosa e poi ad articolare anche queste idee) e l’aspetto emozionale (il coraggio di, che si oppone alla pressione all’adattamento; la disponibilità al rischio, ecc.). (…) è necessario favorire tutti e tre gli elementi della creatività, poiché questa nasce dall’interazione delle sue componenti” – di A.  Cropley.

Per riuscire a stimolare la creatività è necessario capire in quale ambito il bambino ottiene migliori risultati e quali sono le sue abilità.

Molti pedagogisti consigliano di lasciare libero il bambino di giocare, di sporcarsi in quanto la prima forma di creatività parte dal tatto, dalla manipolazione di oggetti e materiali, questo sia a casa che all’asilo nido che alla scuola dell’infanzia.

baby-1399332_640-min

Un bambino creativo gioca con tutto, difficilmente si accontenta di giochi comuni o tradizionali, vuole poter sperimentare e, non a caso, capita spesso che gli oggetti di uso quotidiano possano diventare i suoi giochi preferiti.

Il primo passo che bisogna fare per stimolarne la creatività consiste nella sperimentazione, cioè nel lasciarlo giocare con tutto ciò che vuole, sempre salvaguardandone la sicurezza, ovviamente. Un bambino creativo può giocare con un aeroplanino appena costruito, fare delle piste per le macchinine con il rotolo della carta igienica, scavare voragini nei vasi e riempirle di sassi, acqua o sabbia per vedere come funziona e tanto altro ancora. Compito del genitore sarà quello di prestare attenzione alle sue necessità creative e di soddisfare ogni suo dubbio o curiosità con dedizione e pazienza.

Come aiutare il bambino a sviluppare la creatività senza reprimerlo?

Per prima cosa è consigliabile dargli delle alternative al semplice no, fare delle torte oppure dei  biscotti ad esempio può essere un utile stratagemma per tenerlo occupato e farlo divertire. Questo genere di attività incuriosiscono il piccolo, lasciandolo completamente libero di esprimersi in attività in cui poter incanalare la voglia di sperimentare.

La  creatività di un bambino si può esprime in tante piccole cose quotidiane: un foglio scarabocchiato, due legnetti incollati insieme, una scultura di plastilina o una futuristica macchina fatta di mattoncini colorati.

I bambini sono creativi di natura e spetta a chi gli sta intorno stimolarli affinché non perdano, crescendo, il desiderio di creare e di esprimersi in libertà.

 

EasyNido

EasyNido è il gestionale professionale in cloud realizzato per facilitare il lavoro agli operatori del settore istruzione 0-6 Anni.
Asili Nido, Scuole dell'Infanzia, Micro Nidi, Nidi Famiglia e Ludoteche.
Provalo gratuitamente su www.easynido.it