La leggenda di Jack la lanterna

La zucca intagliata con al suo interno una candela da sempre è il simbolo di Halloween. La sua storia risale ad un’antica leggenda irlandese. Si racconta la leggenda di un “Ne’er-do-well” (“non ne combino una giusta”) chiamato Stingy Jack, un fannullone e scommettitore dal brutto carattere, dedito all’alcool.

Chi è Jack la lanterna?

Nell’antica leggenda irlandese si racconta di un fabbro di nome Jack, un ubriacone dedito all’alcool che, una delle tanti notti di Halloween, durante un confronto con il Diavolo, rischia di perdere la sua anima.
Riesce ad esprimere però un desiderio: l’ultima bevuta. Il diavolo accetta, ma Jack non ha soldi per poter pagare il suo drink e chiede al Diavolo di trasformarsi in moneta.
Il povero diavolo, acconsente e Jack ne approfitta per metterlo nel suo portafogli a contatto con una croce d’argento, in questo modo al Diavolo è impossibile riprendere la sua forma originale. Il fabbro ubriacone in questo modo riusce ad accordarsi con il diavolo e ottiene di essere lasciato in pace per 10 anni. Il diavolo non avendo alternative, accetta.

halloween-475782_1280Dopo dieci anni, il diavolo torna da Jack pronto per portar via l’anima di Jack, il fabbro anche questa volta riesce ad architettare un ulteriore stratagemma, chiede al diavolo di arrampicarsi su un albero e disegna sul tronco una croce, in questo modo per il diavolo è impossibile calarsi giù dall’albero. Il fabbro dice al Diavolo che per poter scendere dall’albero dovrà promettere di dimenticarsi per sempre di lui. Il diavolo, rassegnato, accetta.

Poco tempo dopo il fegato ormai malato di Jack lo porta alla morte. Venne rifiutato sia alle porte del paradiso che dell’inferno, fuori dalle quali per farsi luce intagliò una rapa e vi posizionò all’interno un tizzone infuocato tiratogli dal Diavolo. Fu così che da allora  Jack fu soprannominato Jack O’Lantern.
Si sarà notato che nella leggenda si parla di una rapa e non di una zucca. La spiegazione a ciò sta nel fatto che gli irlandesi sbarcati in America non ebbero più a disposizione il loro tubero e ricorsero, quindi, alle grosse zucche gialle, facilmente reperibili nella nuova terra e ben più grandi.

Da allora, nelle notti della vigilia di Ognissanti è possibile scorgere la fiammella di Jack, che vaga alla ricerca della sua strada.