I dolcetti di Halloween: la protagonista assoluta è la zucca

Nell’antichità le zucche diventavano delle lanterne per illuminare il cammino dei morti. Questa tradizione continua ancora oggi, al punto che la zucca è diventata il simbolo della festa di Halloween.

Perché la zucca viene collegata alla festa di Halloween?

Anticamente nei popoli più poveri, che vivevano di agricoltura, la zucca rappresentava insieme ad altri ortaggi, uno degli alimenti principali di questo periodo dell’anno. Era un po’ quello che oggi chiameremmo il cibo dei poveri: nelle case dei contadini non si potevano preparare pasti elaborati a base di cibi costosi, si nutrivano di quello che coltivavano nei loro campi e la stagione adatta per raccogliere la zucca è tra il mese Ottobre e il mese di Novembre.

Alcuni dolcetti di Halloween per i più piccoli

children-1209811_640

In occasione della festa di Halloween si possono realizzare tante ricette per i più piccoli e farli divertire mangiando anche all’asilo nido ed a scuola.

Possiamo proporre ai bambini di realizzare dei cioccolatini a tema, usando delle formine che ricordano questa festa, realizzando dei dolcetti con diversi personaggi: fantasmi, ragni, piccole zucche, pipistrelli, teschi, cappelli stregati.

Durante questo periodo dell’anno vediamo praticamente in ogni panificio o pasticceria, dolcetti, torte, cioccolatini, caramelle, fatti con gli stessi impasti usuali ma a forma di fantasmi, di ragni, di cappelli da strega, di dita mozzate, di occhi insanguinati, di pipistrelli, di tombe, di teschi e di tutto ciò che è collegato all’immaginario più macabro.

In tutta Italia la tradizione dolciaria di questo periodo è strettamente legata alla festa dei morti più che ad Halloween. Le ricette per preparare i dolci dei morti sono numerose, possono variare da regione a regione facendo rimanere inalterato lo spirito di semplicità dell’evento che si va a celebrare.

La festa di Halloween permette davvero di dare spazio alla fantasia e stimolare la creatività.