La giornata della Terra: Filastrocche e lavoretti da realizzare con i bambini dell’asilo.

Il 22 aprile si festeggia la giornata mondiale della Terra, una festa per l’ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra.

In vista di questa giornata le educatrici e gli educatori possano insegnare e sensibilizzare i piccoli alunni verso l’importanza del pianeta in cui viviamo e come fare per rispettarlo ed aiutarlo a restare verde.

Possono essere proposte filastrocche o lavoretti da fare con i bambini dell’asilo, tutti a tema green.

Vediamo insieme alcune filastrocche:

STORIA UNIVERSALE (Gianni Rodari)

In principio la Terra era tutta sbagliata,

renderla più abitabile fu una bella faticata.

Per passare i fiumi non c’erano i ponti.

Non c’erano sentieri per salire sui monti.

Ti volevi sedere?

Neanche l’ombra di un panchetto.

Cascavi dal sonno? Non esisteva il letto.

Per non pungerti i piedi, nè scarpe, nè stivali.

Se ci vedevi poco non trovavi gli occhiali.

Per fare una partita non c’erano palloni:

mancava la pentola e il fuoco

per cuocere i maccheroni,

anzi a guardare bene mancava anche la pasta.

Non c’era nulla di niente.

Zero via zero, e basta.

C’erano solo gli uomini, con due braccia per lavorare,

e agli errori più grossi si potè rimediare.

Da correggere, però, ne restano ancora tanti:

rimboccatevi le maniche,

c’è lavoro per tutti quanti!

FILASTROCCA DEL RICICLAGGIO 

Filastrocca del riciclaggio
vi porta con noi a fare un bel viaggio:
A come attenzione da prestare
B come buona educazione da non dimenticare.
C come carta e cartone da riciclare
D come delusioni per chi non lo vuol fare
E come errori da evitare
F come fogliame da “compostare”
G come gioia da sprizzare
H come humus per poi concimare
I come intelligenza da sfruttare
L come lattine da rigenerare
M come materiale da separare
N come natura da rispettare
O come orto da coltivare
P come plastica da riutilizzare
Q come qualità da classificare
R come rifiuti da smistare
S come sensibilizzazione da propagare
T come termovalorizzazione da valorizzare
U come utilizzo nuovo da ricavare
V come vetro da raccogliere e riusare
S come zelo che bisogna applicare.

Il viaggio è finito
e abbiamo capito…

RINGRAZIAMENTO (Dolores La Chapelle)

Rivolgiamo il nostro ringraziamento alla terra
che ci dona la nostra casa.
Rivolgiamo il nostro ringraziamento ai fiumi e ai laghi
che ci donano le loro acque.
Rivolgiamo il nostro ringraziamento agli alberi
che ci donano frutti e noci.
Rivolgiamo il nostro ringraziamento al sole
che ci dona calore e luce.
Tutti gli esseri sulla terra: gli alberi, gli animali,
il vento e i fiumi si donano l’un l’altro
così tutto è in equilibrio.
Rivolgiamo la nostra promessa di iniziare
a imparare come stare in armonia
con tutta la terra.

FILASTROCCA DEL RICICLAGGIO (NUMERO 2)

Niente al mondo si distrugge
Tutto sempre si trasforma
Mentre il tempo gira e fugge
Tutto il mondo cambia forma
Questo tronco sarà terra
Questo frutto sarà seme
Dentro il caldo sottoterra
Si trasformeranno insieme
La natura è laboriosa
Come un’ape vecchia e scaltra
Da una cosa fa una cosa
E poi un’altra, poi un’altra…

(poi un’altra, poi un’altra…)

Oltre alle filastrocche si potrebbero proporre dei lavoretti o piccole iniziative che richiamino il tema della Terra, come ad esempio piantare un seme o una piantina o creare un piccolo orto in classe, oppure il gioco del piccolo mondo, che ha come fine ultimo quello di insegnare ai bambini, in maniera assolutamente ludica ma coinvolgente, che i materiali apparentemente destinati al bidone dell’immondizia possono invece avere una nuova vita. Il tutto coinvolgendo la classe nella creazione di nuovi giocattoli da realizzare completamente con oggetti di recuperoIn questa occasione si potrebbero proporre ai bambini dei giocattoli eco-friendly, come quelli in legno o cartone riciclato, perfetti per permettere ai bambini della scuola materna, ad imparare ad amare la natura e rispettare l’ambiente.

Ancora potreste far realizzare un disegno della terra dai bambini. Dopo aver mostrato un mappamondo ai bambini ed aver dato ad ognuno di loro un foglio bianco con su disegnato un cerchio (che rappresenterebbe il contorno della Terra) potreste far colorare questo cerchio con i colori della terra e farlo arricchire da tanti dettagli grazie alla loro fantasia.

O ancora partendo sempre da un foglio con un cerchio si potrebbe creare un piccolo mosaico con tanti quadratini di cartoncino o carta velina blu, verde e marrone che i piccoli potranno applicare con l’ausilio della colla sul cerchio.

Avvicinare i bambini fin dall’asilo al rispetto dell’ambiente e della natura è un tema di super attualità. Tutto il mondo si sta muovendo in questa direzione: salvare il pianeta, lottare contro i cambiamenti climatici per dare la possibilità alle generazioni future di vivere in un mondo più pulito e per dare un futuro al nostro pianeta.