Caccia al tesoro per i più piccoli

Si può organizzare una caccia al tesoro all’asilo nido?

La caccia al tesoro all’asilo nido può essere un modo per far conoscere nuove parole e nuovi oggetti. Attraverso una caccia al tesoro il piccolo si può confrontare e apprendere nuove parole sia nel leggere la mappa, sia nel trovare gli oggetti.

Con la caccia al tesoro cresce nel bambino la voglia di confrontarsi e di fare anche gruppo con gli altri bambini per risolvere il quesito e trovare l’oggetto in questione, è un modo per stimolare la creatività, la percezione e l’intelletto dei più piccoli.

Per organizzare una caccia al tesoro al nido bisogna seguire delle semplici ed efficaci linee guida; la prima cosa è che la mappa deve essere molto semplice, bisogna usare delle parole facili con molte figure, in questo modo anche per il bambino più piccolo sarà possibile risolvere i quesiti e trovare gli oggetti; per quanto riguarda il luogo è preferibile fare la caccia al tesoro in spazi circoscritti.

Le squadre della caccia al tesoro dovranno essere composte sia da bambini piccoli, che da bambini di età leggermente più grande, questo permetterà di formare delle squadre equilibrate.

La mappa sarà semplice e piena di immagini, gli oggetti da trovare saranno un massimo di dieci e tra questi oggetti si potranno inserire delle cose nuove, per esempio, dei frutti tropicali con dei nomi leggermente più complessi, questo metodo permetterà di insegnare nuove parole ai bambini.

Per quanto riguarda la successione degli indizi, del modo e del metodo più adatto per facilitare i bambini, si possono usare sia dei fogli colorati, con qualche forma geometrica basilare, oppure i numeri; entrambe le opzioni, ovvero la successione dei numeri e il collegamento delle forme geometriche colorate, sproneranno il bambino a utilizzare la sua memoria.

Lo scopo di questo gioco sarà arrivare ad un tesoro nascosto, la voglia di scoprire questo “tesoro nascosto” incuriosiranno il bambino e lo porteranno a voler concludere la caccia al tesoro.